Seguici su

Coronavirus

Bollettino Iss: oggi 12.932 positivi e 47 vittime

Pubblicato

in

coronavirus covid

Sono 12.932 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 12.877.

Sono invece 47 le vittime in un giorno, in calo rispetto a ieri, quando erano state 90.

Il totale dei casi di positività dall’inizio dell’emergenza ha superato i cinque milioni (esattamente 5.007.818).

Sono 512.592 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 596.898. Il tasso di positività è al 2,5%, in lieve aumento rispetto al 2,1% di ieri. Sono invece 638 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 14 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 39. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.964, ovvero 138 in più rispetto a ieri.

“In questo momento le misure sono queste, non sono all’ordine del giorno nuovi provvedimenti”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza alla Festa dell’Ottimismo de Il Foglio, in corso a Palazzo Vecchio. “I numeri delle ultime ore sono incoraggianti, venerdi’ 294.000 terza dose il piu’ alto in assoluto e sono ottimista per una crescita significativa nella prossima settimana. Ci interessa crescere anche nelle prime dosi”, ha concluso il ministro.

Crescono di circa il 40% rispetto alla scorsa settimana le somministrazioni delle prime dosi. Oggi i primi shot inoculati sono 28.385, ieri erano stati 28.018 e venerdì 25.607 a fronte della media di poco più di 17mila somministrazioni quotidiane la settimana scorsa. Il dato arriva a pochi giorni dall’annuncio dell’introduzione del super- Green pass da parte del Governo e dell’allarme per la diffusione della variante Omicron. Complessivamente, ieri sono state somministrate 294.007 dosi di vaccino anti-Covid.

“La fase epidemica non e’ semplice. Questa nuova variante e’ un’ulteriore sfida per tutti i paesi del mondo, c’e’ una massimo livello di attenzione e serve cautela e tutte le scelte, comprese quelle sui voli vanno in questa direzione. Serve tempo per studiare a approfondire l’impatto, la comunita’ scientifica e’ gia’ al lavoro. Ancora c’e’un numero di sequenziamenti molto limitato e ci sono segnalazioni di elementi di rischio nelle 32 mutazioni”.

“La Costituzione quando mette una soglia cosi’ alta per eleggere il Presidente della Repubbica dice che il presidente va trovato in un campo condiviso. Non ho alcun dubbio che va trovata una persona che sia capace di esprimere l’Unita’ del paese, ancora di piu’ in questo momento cosi difficile. Non si puo’ partire che dall’indicazione di un consenso piu’ alto possibile”.

“I numeri delle ultime ore sono incoraggianti: nella giornata di venerdi’ abbiamo registrato un numero record di richiami, pari a 244mila e ci attendiamo una crescita ancora significativa nella prossima settimana” ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, alla festa del ‘Foglio’ a Firenze, spiegando che si attende una crescita anche delle prime. Speranza sottolinea il dato proprio su queste. “Alle 7 di stamane il 87,5% delle persone ha avuto la prima dose, l’85% ha completato il ciclo. Mentre facciamo la terza dose abbiamo bisogno di recuperare persone che non si sono vaccinate” ha detto.

“Credo sia troppo presto per sentenze definitive su questa mutazione. Ci sono elementi di preoccupazione ma non dobbiamo trarre conclusioni che non sono alla nostra portata. Siamo ancora in una fase epidemica significativa ma lo eravamo ancora prima che arrivasse questa variante. Non affrettiamo conclusioni, ho molta fiducia, solo 11 mesi fa eravamo senza vaccini”, ha detto poi Speranza durante il suo intervento a Mezz’ora in piu’ condotto da Lucia Annunziata concludendo: “E’ giusto prendere precauzioni ma non precipitiamo i giudizi”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint srl Piazza Pitagora 24 - 88900 - Crotone (KR)